Poesia. Che cos’è veramente?

poesia_in_un_abbraccioChe cos’è la poesia? La poesia è parola; non è molto di più di questo. La poesia è espressione di sé attraverso la rappresentazione di situazioni ed emozioni di uno scrittore. Sì, questo per quanto riguarda il lettore; ma cosa dà la poesia al lettore? La poesia è data dal valore e dal significato che il lettore modula in base alle proprie esperienze personali e dal punto di vista definito al poema dal lettore. Tutte queste cose sono vere e buone, ma in realtà che cos’è la poesia? Secondo il dizionario, la poesia è una “scrittura metrica o la produzione di un poeta o di una scrittura che formula una consapevolezza immaginativa concentrata di esperienza nella lingua scelta e disposta a creare una specifica risposta emozionale attraverso significato, suono e ritmo o qualcosa paragonata alla poesia in particolare nella bellezza di espressione”. Il dizionario però non dice cosa c’è nella poesia. Qual è il cuore della poesia e come si può definire?

La poesia si potrebbe descrivere come l’uso del linguaggio nei mezzi di retorica e di sintassi in modo da presentare l’idea in un nuovo modo creativo o astratto. Lo stile letterario che è poesia è meno di ciò che è detto e di più su come si è detto, in altre parole una poesia è una performance; a causa di questo concetto, l’interpretazione di ogni poesia diventa dipendente da ogni lettore. Tuttavia la poesia può fare di più che essere solo una performance perché ogni poesia ha il proprio significato e valore, senza alcun apporto da parte del lettore.

Il modo migliore per capire la poesia è sapere che è come un puzzle poiché è fatta da più pezzi che devono essere lavorati insieme per costruire un quadro completo di ciò che il poeta sta cercando di far passare e ciò che il lettore sta cercando di scoprire. La forma innanzitutto, ci sono forme illimitate di immagini, forme di poesia che vanno da un sonetto molto formale a versi sciolti alla forma haiku e lo stile è senza fine, ma come dice Audre Lorde della sua poesia “Sento di avere il dovere di dire la verità come la vedo e condivido non solo i miei trionfi, non solo le cose buone, ma il dolore, il dolore intenso e spesso assoluto”. Mentre il motivo personale di ciascun poeta per scrivere poesie può essere diverso, tutti hanno qualche tipo di ragione o scopo dietro di esso, il valore di capire le diverse forme può aiutare a dare luce a questo significato.

La visione della poesia di un poeta è diversa da quella del lettore. Il poeta può vederla come una forma di divertimento. La responsabilità del lettore è di conoscere il poeta e il contesto della poesia per capire il messaggio che la poesia sta cercando di dare. C’è il messaggio diretto che sono le parole sulla pagina, ma c’è un messaggio subliminale in ogni poesia. Questo è il messaggio implicito e dedotto che è letto dal lettore ed è diverso per ogni persona. Peter Fallon, un poeta irlandese, si chiede: “Ho fiducia in questa poesia?” Questa è la migliore domanda che un lettore può fare di una poesia, perché il contenuto sia direttamente in accordo con il significato implicito del lettore. Se non è così, in cosa e perché differisce il contenuto?

La poesia agisce come una forma di auto-espressione per il poeta, un modo di esprimere idee di ingiustizie politiche o sociali delle disuguaglianze, in generale ci possono essere opinioni che il poeta ritiene scomodo da dichiarare apertamente e dunque le rende in una poesia; provoca il lettore a riflettere sulla situazione e avvicinarlo alle proprie conclusioni.

Per il lettore queste idee o opinioni possono essere accettate o rifiutate. La funzione della poesia è di fornire un mezzo per il poeta per sollecitare emozioni nel lettore su un’idea particolare / evento / situazione. Emily Dickinson scrisse: “Se la poesia rende il mio corpo così freddo che nessun fuoco mai possa mai scaldarmi, so che cos’è la poesia. Se mi sento come se la mia testa mi fosse tolta, so che cos’è la poesia. Questo è il solo modo che conosco”.

La poesia nel suo cuore è l’atto di un poeta che manda un messaggio a un lettore per condividere o descrivere un’emozione e la reazione a quel messaggio. Il poeta fa questo attraverso la forma, lo stile, il contenuto, l’implicito significato, invocando le emozioni del lettore e come forma di auto-espressione o di riflessione.

 

Annunci
Poesia. Che cos’è veramente?

2 pensieri su “Poesia. Che cos’è veramente?

  1. Nessuno sa cosa sia la poesia ma ne tutti avvertiamo la necssita’ . E’ la necssita’ di qualcosa che non riusciamo a spiegare e della quale non possiamo fare a meno.

    Un aforisma del poeta e fotografo Vladimiro Rinaldi,nato a Roma,nella borgata :Tiburtino Terzo,il 16 marzo 1942

    Mi piace

  2. Nessuno sa cosa sia la poesia ma tutti ne avvertiamo la necssita’ . E’ la necssita’ di qualcosa che non riusciamo a spiegare e della quale non possiamo fare a meno.

    Un aforisma del poeta e fotografo Vladimiro Rinaldi,nato a Roma,nella borgata :Tiburtino Terzo,il 16 marzo 1942

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...